DISPERSORI PLANETARI LINEA XENON

Le macchine della Zanelli sono studiate e costruite secondo le normative europee vigenti in termini di sicurezza
e rispetto dell’ambiente nelle versione standard o ATEX con marcatura CE.
Idonei per miscelare o disperdere prodotti di bassa e media viscosità fino a circa 5.000.000 cP.
Trasmissione principale con potenza motore elettrico disponibili fino a 220 kw.
Capacità vasca mobile disponibili fino a 1700 litri.

Caratteristiche Comuni:

  • Dispersione/miscelazione anche di prodotti viscosi in tempi brevi con elevata qualità finale del prodotto
  • Agevole sostituzione o regolazione degli utensili di miscelazione e pulizia rapida delle parti a contatto con il prodotto
  • Facile utilizzo della macchina
  • Agevole manutenzione
  • Eccellente riproducibilità dei batch
  • Possibilità di controllo di tutti i parametri macchina
  • Robustezza ed efficienza di ogni singolo componente
  • Cura dei dettagli
  • Configurazioni costruttive nonché livelli di automazione personalizzati
  • Garanzia di assistenza tecnica qualificata
  • Design, struttura compatta e robusta ed ergonomica che rispetta estetica e praticità
  • Elevato numero di macchine vendute ed operativi nel mondo

Settori: Stucchi, Siliconi, Adesivi, Sigillanti, Mastici, Paste Dentarie

MODELLI DISPONIBILI: BIRG - AIRG

prove fascia
DISPERSORE PLANETARIO SOTTO VUOTO LINEA XENON MODELLO BIRG CON RASCHIATORE GIREVOLE

Trasmissione principale
Motore elettrico principale abbinato a convertitore di frequenza.
La trasmissione di potenza tra il motore elettrico e gli l’alberi di miscelazione
avviene tramite pulegge e cinghie con profili e dimensioni adeguate.

Centralina oleodinamica ausiliaria
Centralina oleodinamica posizionata nella struttura macchina completa di motorizzazione elettrica, lanterna di accoppiamento, giunto, pompa, elettrovalvole, livello olio, sfiato, rubinetto di scarico e dispositivi di sicurezza.
La centralina aziona il cilindro idraulico completo di valvola di blocco di sicurezza.
Il cilindro posizionato al centro delle due colonne fisse è idoneo al sollevamento dell’intero gruppo di miscelazione.

Gruppo mescolatore
La parte superiore della macchina completa di carter apribile è composta da una costruzione
robusta di ferro idonea ad alloggiare la trasmissione principale e supportare l’albero di dispersione.

Scatola planetaria
La scatola planetaria è la composizione di alberi ed ingranaggi che permettono la rotazione di più alberi contemporaneamente,
unita alla rivoluzione della stessa. L’elevato rapporto potenza–peso e le dimensioni contenute, garantiscono l’applicazione
di potenze elevate sugli utensili in spazi anche relativamente ridotti. Sono stati inoltre utilizzati nuovi criteri per migliorare
in modo sostanziale il livello di rumorosità. Per ottenere prestazioni elevate, si è curato il rendimento del ruotismo
e la forma della superficie di scambio della carcassa per dissipare il calore prodotto. Gli ingranaggi cilindrici,
sono a profilo elicoidale rettificato dopo trattamento termico nella parte esterna mentre sono a profilo scanalato
nella parte interna di calettatura sugli alberi di trasmissione e vengono realizzati in acciaio cementato e temprato.
Tutti gli ingranaggi sono stati progettati e verificati a durata e fatica secondo le normative ISO 6336 e ISO 10330.
Gli alberi di trasmissione sono costruiti con profilo scanalato esterno (accoppiamento con ruota dentata) ed un profilo
scanalato interno (accoppiamento con utensile). La scatola planetaria viene azionata in modo indipendente per mezzo di un
motoriduttore elettrico. Chiusura a tenuta della scatola planetaria inferiore nella parte a contatto con il prodotto a mezzo
carteratura smontabile in acciaio inox AISI 304.

Utensili di miscelazione
Due alberi di dispersione in acciaio inox AISI 304 bilanciati con conicità adeguata nella parte terminale garantiscono
l’eliminazione delle vibrazioni durante anche le fasi più critiche di lavorazione e a regimi di velocità elevate.
La variazione dei giri degli alberi di miscelazione avviene tramite un sistema elettronico con variatore di frequenza (inverter)
il vantaggio consiste nella gamma di velocità a disposizione dell’operatore ma soprattutto nella coppia elevata anche a regimi di velocità medio/alti.
Due utensili di dispersione in dotazione alla macchina del tipo disco dentellato con sistema di fissaggio agli alberi di dispersione
in modo rapido e facilmente sostituibili. E’ possibile inoltre una regolazione in altezza delle giranti lungo
gli alberi di miscelazione al fine di ottimizzare la disposizione degli utensili in relazione alle quantità e tipologie di prodotto.

Gruppo raschiatore
La rotazione del raschiatore avviene tramite la rotazione della scatola planetaria stessa.
Il gruppo raschiatore è costituito da un supporto robusto flangiato, costruito in acciaio inox AISI 304
di forma tubolare al quale è fissato all’estremità una lama laterale raschiante in acciaio
inox AISI 304 completa di profilo intercambiabile in teflon avvitato.

Vasca di miscelazione
Vasca realizzata in acciaio inox AISI 304.
Anello superiore di rinforzo in acciaio inox AISI 304.
Fascia intermedia in acciaio inox AISI 304 con supporti di fissaggio al basamento di sostegno.
Fondo della vasca bombato e raccordato alla parte del fasciame verticale.
Scarico centrale.

Telaio
La struttura della macchina denominata telaio è composta da una costruzione in lamiera robusta di ferro trattata con vernice
epossidica a due componenti completa di piastra di base con opportuni fori per il fissaggio a pavimento tramite tasselli chimici.
Lateralmente alla struttura sono fissate due colonne complete di bronzine di scorrimento al fine di alloggiare al loro interno
due colonne mobili rivestire al cromo duro rettificate resistenti all’usura. Questa soluzione tecnica conferisce una elevata robustezza alla macchina
anche nelle fasi più critiche del ciclo produttivo minimizzando le vibrazioni.

Opzioni:

fascia3
DISPERSORE PLANETARIO LINEA XENON MODELLO AIRG CON RASCHIATORE GIREVOLE

Trasmissione principale
Motore elettrico principale abbinato a convertitore di frequenza.
La trasmissione di potenza tra il motore elettrico e gli l’alberi di miscelazione
avviene tramite pulegge e cinghie con profili e dimensioni adeguate.

Centralina oleodinamica ausiliaria
Centralina oleodinamica posizionata nella struttura macchina completa di motorizzazione elettrica, lanterna di accoppiamento, giunto, pompa, elettrovalvole, livello olio, sfiato, rubinetto di scarico e dispositivi di sicurezza.
La centralina aziona il cilindro idraulico completo di valvola di blocco di sicurezza.
Il cilindro posizionato al centro delle due colonne fisse è idoneo al sollevamento dell’intero gruppo di miscelazione.

Gruppo mescolatore
La parte superiore della macchina completa di carter apribile è composta da una costruzione
robusta di ferro idonea ad alloggiare la trasmissione principale e supportare l’albero di dispersione.

Scatola planetaria
La scatola planetaria è la composizione di alberi ed ingranaggi che permettono la rotazione di più alberi contemporaneamente,
unita alla rivoluzione della stessa. L’elevato rapporto potenza–peso e le dimensioni contenute, garantiscono l’applicazione
di potenze elevate sugli utensili in spazi anche relativamente ridotti. Sono stati inoltre utilizzati nuovi criteri
per migliorare in modo sostanziale il livello di rumorosità. Per ottenere prestazioni elevate, si è curato il rendimento
del ruotismo e la forma della superficie di scambio della carcassa per dissipare il calore prodotto.
Gli ingranaggi cilindrici, sono a profilo elicoidale rettificato dopo trattamento termico nella parte esterna mentre sono a profilo
scanalato nella parte interna di calettatura sugli alberi di trasmissione e vengono realizzati in acciaio cementato e temprato.
Tutti gli ingranaggi sono stati progettati e verificati a durata e fatica secondo le normative ISO 6336 e ISO 10330.
Gli alberi di trasmissione sono costruiti con profilo scanalato esterno (accoppiamento con ruota dentata)
ed un profilo scanalato interno (accoppiamento con utensile). La scatola planetaria viene azionata in modo indipendente
per mezzo di un motoriduttore elettrico. Chiusura a tenuta della scatola planetaria inferiore nella parte a contatto
con il prodotto a mezzo carteratura smontabile in acciaio inox AISI 304.

Utensili di miscelazione
Due alberi di dispersione in acciaio inox AISI 304 bilanciati con conicità adeguata nella parte terminale garantiscono
l’eliminazione delle vibrazioni durante anche le fasi più critiche di lavorazione e a regimi di velocità elevate.
La variazione dei giri degli alberi di miscelazione avviene tramite un sistema elettronico con variatore di frequenza (inverter)
il vantaggio consiste nella gamma di velocità a disposizione dell’operatore ma soprattutto nella coppia elevata
anche a regimi di velocità medio/alti. Due utensili di dispersione in dotazione alla macchina del tipo disco dentellato
con sistema di fissaggio agli alberi di dispersione in modo rapido e facilmente sostituibili. E’ possibile inoltre una regolazione
in altezza delle giranti lungo gli alberi di miscelazione al fine di ottimizzare la disposizione degli utensili
in relazione alle quantità e tipologie di prodotto.

Gruppo raschiatore
La rotazione del raschiatore avviene tramite la rotazione della scatola planetaria stessa.
Il gruppo raschiatore è costituito da un supporto robusto flangiato, costruito in acciaio inox AISI 304
di forma tubolare al quale è fissato all’estremità una lama laterale raschiante in acciaio inox
AISI 304 completa di profilo intercambiabile in teflon avvitato.

Vasca di miscelazione
Vasca realizzata in acciaio inox AISI 304.
Anello superiore di rinforzo in acciaio inox AISI 304.
Fascia intermedia in acciaio inox AISI 304 con supporti di fissaggio al basamento di sostegno.
Fondo della vasca bombato e raccordato alla parte del fasciame verticale.
Scarico centrale.

Telaio
La struttura della macchina denominata telaio è composta da una costruzione in lamiera robusta di ferro trattata con vernice epossidica
a due componenti completa di piastra di base con opportuni fori per il fissaggio a pavimento tramite tasselli chimici.
Lateralmente alla struttura sono fissate due colonne complete di bronzine di scorrimento al fine di alloggiare al loro interno due colonne mobili
rivestire al cromo duro rettificate resistenti all’usura. Questa soluzione tecnica conferisce una elevata robustezza alla macchina
anche nelle fasi più critiche del ciclo produttivo minimizzando le vibrazioni.

Opzioni:

prove fascia
NOTA: I dimensionamenti riportati in tabella con riferimento alle potenze installate in relazione alla capacità della vasca di miscelazione sono indicativi e possono variare
o essere personalizzati in relazione alle caratteristiche del prodotto da trattare. La “Zanelli” si riserva il diritto in qualsiasi momento di apportare modifiche tecniche,
dimensionali ed estetiche ai vari modelli di macchine senza l’obbligo di comunicarlo.